Tiziano Ferro contro il ministro leghista Lorenzo Fontana

Il ministro leghista del nuovo governo aveva detto "non esistono le famiglie arcobaleno"

 

 

Come riportato dalle tante riviste online, da Wired al Corriere, il neo Ministro Fontana ha creato un bel caos riguardo le famiglie arcobaleno (se non sai cosa è una famiglia arcobaleno clicca qui) . Dopo essersi espresso contrariamente all’aborto, all’immigrazione e alle teorie gender, il neoministro della Famiglia ha ribadito un concetto per lui limpidissimo: “Le famiglie arcobaleno non esistono“.

"Le famiglie arcobaleno non esistono! Ora più bambini e meno aborti!"

Il Ministro si difende su Repubblica dicendo "Sono cattolico, non lo nascondo. Ed è per questo che credo e dico anche che la famiglia sia quella naturale, dove un bambino deve avere una mamma e un papà".

Tiziano Ferro "Non voglio supporto, mi basterebbe smettere di sentirmi invisibile".

Un bel gesto nei giorni scorsi è venuto da Tiziano Ferro: il cantante, che aveva fatto coming out nel 2010 all’apice della carriera e dopo un tormentato percorso interiore,  ha diffuso una story su Instagram in cui scrive “Non voglio supporto, mi basterebbe smettere di sentirmi invisibile“.

Il riferimento alle parole di Fontana è piuttosto chiaro e, tradotto in tre lingue (italiano, inglese e spagnolo), diventa anche universale. Il cantante, ora residente a Los Angeles, non ha mancato in questi anni di spendersi per la causa lgbt, dai suoi palchi ma anche sostenendo concretamente nel 2017 il primo Pride della sua città natale, Latina: “È importante stanare l’odio e la paura nelle province: la mia Latina sta diventando la città del futuro“.

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Luigi (mercoledì, 06 giugno 2018 11:02)

    Grande Tiziano! Sempre il numero uno

  • #2

    Marry (mercoledì, 06 giugno 2018 11:54)

    Tizi sei il numero 1 sei un grandissimo artista e poeta �

  • #3

    Nadine (mercoledì, 06 giugno 2018 15:28)

    Grande Tiziano!