Si ribalta giostra: feriti 10 bambini

Una piccola giostra per bambini si è ribaltata a Pula, nel Cagliaritano: dieci minorenni sono rimasti lievemente feriti, riportando abrasioni ed escoriazioni. Lo riporta Ansa. L'episodio è avvenuto domenica notte in piazza della Chiesa, dove all'interno di un luna park era stato installato un "carosello" che gira con le sedie appese alle catene.

Una parte della struttura, probabilmente il perno centrale, per cause da accertare, ha ceduto e la giostra si è ribaltata. I genitori e i presenti sono subito intervenuti per soccorrere i piccoli.

Sul posto sono poi arrivati i carabinieri. Fortunatamente i bambini hanno riportato solo lievi escoriazioni e contusioni, non refertate in ospedale. I militari dell'Arma hanno subito parlato con il proprietario della giostra, un 46enne di Cagliari. La struttura è stata sequestrata per consentire gli opportuni accertamenti e verificare la regolarità delle autorizzazioni rilasciate per l'impianto.

 

Sono scattate questa mattina le verifiche dei carabinieri della Compagnia di Cagliari sul possesso di tutte le autorizzazioni per la piccola giostra che si è ribaltata in piazza Chiesa a Pula, dove 10 bimbi sono rimasti lievemente feriti. I militari hanno richiesto al titolare, un 46enne di Cagliari, tutta la documentazione sulla struttura, anche quella relativa all'installazione del luna park. Al momento negli uffici dell'Arma non si è presentato alcun genitore dei bambini coinvolti nell'incidente e non è stata presentata nessuna querela.

SINDACA MEDAU, AREA NON E' COMUNALE. "Mi dispiace molto per quanto è accaduto, fortunatamente nessuno è rimasto ferito gravemente". Così all'ANSA Carla Medau, sindaca di Pula, sulla tragedia sfiorata in piazza Chiesa. "Non è una giostra che abbiamo sistemato noi - precisa la prima cittadina - è stata installata sul sagrato della chiesa, che non è di pertinenza comunale, nessuno ha fatto richiesta di autorizzazione in Municipio".

PARROCO, C'ERA AUTORIZZAZIONE. "Ho concesso l'autorizzazione per installare la giostrina perché conosco bene l'ingegnere che l'ha ideata, lui stesso mi ha garantito di avere tutti i permessi, compresi quelli relativi all'omologazione, purtroppo si è poi verificato questo incidente. Mi dispiace moltissimo, per fortuna nessuno si è fatto male". Così all'ANSA don Marcello Loi, parroco di Pula. "Non fa parte di un luna park - spiega il sacerdote - è una giostrina molto piccola, occupa poco spazio ed è ecologica. Anche per questo ho acconsentito all'installazione". Il 'carosello' ha una trazione a pedali: il gestore l'aziona e i vari cavallini, otto complessivamente, che compongono la giostra, iniziano a girare a velocità moderata. Una circostanza, questa, che ha evitato conseguenze serie per i dieci bambini caduti dopo il ribaltamento della giostra a causa del distacco di un giunto.

Scrivi commento

Commenti: 0