Capodanno e botti: vademecum per evitare drammi

Petardi: quali scegliere e come acquistarli?

Sono anni ormai che molti sindaci firmano ordinanze che vietato di sparare botti e fuochi d'artificio la notte dell'ultimo dell'anno.

Ogni anno le cronache raccontano (ce le riporta Pianetamamma), come in un bollettino di guerra, gli esiti della notte di Capodanno. Spesso le vittime degli incidenti causati da un uso scorretto dei botti sono proprio i bambini, e negli ultimi anni si sono verificati anche casi terribili di persone colpite casualmente da proiettili sparati da qualcuno che ha pensato bene di festeggiare sparando in aria con una pistola.

Ma per chi non vuole rinunciare al piacere di festeggiare insieme ai bambini fuori al balcone?

L'importante è prestare molta attenzione ai bambini.

E allora ecco i consigli della Polizia e dei carabinieri per un Capodanno in sicurezza.

  • Evitare di comprare fuochi d’artificio da venditori ambulanti non autorizzati che spesso vendono prodotti non conformi alla legge e vietati.
  • Tutti i venditori devono essere provvisti di licenza, sulla quale deve essere riportato il nome e cognome del titolare.
  • Leggete bene l’etichetta dei fuochi d’artificio: devono esserci riportate le istruzioni per un uso sicuro.
  • Nell’etichetta è riportata anche la categoria di appartenenza. I fuochi di IV e V categoria sono solitamente riservati a professionisti quindi per i non addetti ai lavori possono essere pericolosi. Questi tipi di botti non possono in alcun caso essere venduti alle bancarelle.

 

Botti: regole da seguire

Inoltre è importante seguire alcune regole:

  • non accendere i fuochi all'interno di contenitori o all'interno dei un ambiente
  • non accorciare mai la miccia dei fuochi, tenere il fuoco sempre a braccio teso.
  • attenzione anche alle stelline di Natale, apparentemente innocue e adatte ai più piccoli: i bambini devono  mantenerle la stellina a braccio teso, lontano da vestiti, occhi e viso.
  • infine non schiacciare mai il petardo con le scarpe bambino prima della sua esplosione. Nonostante la suola delle calzature bambini sia resistente, i danni ai piedi potrebbero essere terribili

 

Infine è importante ricordare che spesso gli incidenti che vedono protagonisti i bambini avvengono non di notte, ma la mattina del primo dell'anno, quando i piccoli si avventurano nel cortile o nella strada sotto casa e accendono botti inesplosi. Il rischio di ustioni e addirittura di amputazioni di dita e mano, o di danni seri agli occhi è molto serio, quindi i genitori dovrebbero usare grande accortezza nell'impedire ai bambini di giocare in questo modo.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Francesca Maria Battilana (sabato, 29 dicembre 2018 10:01)

    Grazie dei consigli! Sarebbe meglio diffondere queste info il più possibile