Istat e Covid: nel 2020 minimo storico delle nascite!

Record negativo di nascita dall'Unità d'Italia: il Covid ha generato paura e non voglia di fare l'amore!

Al 31 dicembre 2020 la popolazione residente è inferiore di quasi 384 mila unità rispetto all’inizio dell’anno. A rivelarlo oggi l'Istat nel suo comunicato "LA DINAMICA DEMOGRAFICA DURANTE LA PANDEMIA COVID-19"

 

Gli effetti negativi prodotti dall’epidemia Covid-19 hanno amplificato la tendenza al declino di popolazione in atto dal 2015. Meno voglia di fare l'amore e molta incertezza per il futuro.

 

I dati del 2020:

  • minimo storico di nascite dall’unità d’Italia: -3.6% e -16000 bimbi in meno rispetto al 2019
  • massimo storico di decessi dal secondo dopoguerra: +17.6% e 112000 morti in più rispetto al 2019 
  • crollo dei matrimoni celebrati: -47,5% e meno 96600 matrimoni in meno rispetto al 2019

 

Come se Viterbo e la sua provincia fossero state inghiottite nel vuoto

Numeri terrificanti. Al 31 dicembre 2020 la popolazione residente è inferiore di quasi 384 mila unità rispetto all'inizio dell'anno, come se fosse sparita tutta Viterbo e gran parte della sua provincia.

Gli effetti negativi prodotti dall’epidemia Covid-19 hanno amplificato la tendenza al declino di popolazione in atto dal 2015. 


Acquista cliccando sul nostro shop. Grande selezione di scarpe per tutta la famiglia! 


0 Commenti

Pfizer per via orale? La svolta dietro l'angolo

Negli Stati Uniti i trial di fase I per un farmaco anti Covid-19, da assumere per via orale, prodotto da Pfizer.

Biontech Pfizer: sbaraglierà di nuovo la concorrenza?

Dopo essere stata la prima azienda farmaceutica a mettere sul mercato un vaccino contro il Covid-19, l’americana Pfizer alza ulteriormente il tiro massimizzando da una parte i profitti, dall’altra gli investimenti per combattere la pandemia.

A riportare la notizia oggi il sito Quifinanza.it

Se il vaccino Pfizer previene non solo lo sviluppo della malattia, ma anche l’infezione vera e propria dal virus, ora l’azienda con sede a New York studia un nuovo vaccino che avrebbe due caratteristiche fondamentali: potrebbe essere assunto per via orale e, nelle intenzioni degli scienziati, dovrebbe prevenire anche da altri tipi di coronavirus. Ovvero l’incubo della comunità scientifica che vede il rischio di altre epidemie dopo quella in corso.

La stessa casa farmaceutica americana che ha chiarito all’Agi che “il candidato clinico è un antivirale orale (PF-07321332), un inibitore della proteasi SARS-CoV2-3CL, che ha dimostrato una potente attività antivirale in vitro contro SARS-CoV-2, nonché attività contro altri coronavirus, suggerendo un potenziale utilizzo nel trattamento di Covid-19 e potenziale utilizzo per affrontare future minacce di coronavirus“.

 

Il colosso Biontech, produttore del primo vaccino contro il covid, si prepara a sbaragliare nuovamente la concorrenza? 

 


Acquista cliccando sul nostro shop. Grande selezione di scarpe per tutta la famiglia! 


0 Commenti

Honk Hong blocca il vaccino Pfizer in via precauzionale

Un lotto di coperchi difettosi mette nei guai le vaccinazioni con Biontech

Qui sotto i lotti incriminati Pfizer

Dopo Astrazeneca anche Biontech ha qualche guaio con il suo Pfizer.

Honk Hong infatti ha bloccato le vaccinazioni con Pzifer dopo essere stati informati di un problema legato all’imballaggio di un lotto di fiale. "Per motivi precauzionali l'attuale vaccinazione deve essere sospesa durante la fase delle indagini", ha riferito il governo di Hong Kong in una nota. La scelta è stata presa dalle autorità dopo la segnalazione della Fosun, la società farmaceutica cinese che distribuisce in Cina il vaccino Biontech. 

I coperchi difettosi sono stati trovati su vaccini dal numero di lotto 210102. Non verrà somministrato nemmeno un lotto separato di vaccini, 210104.

Lo riporta oggi sia SkyTG24 che il Guardian.

 


Acquista cliccando sul nostro shop. Grande selezione di scarpe per tutta la famiglia! 


0 Commenti

Covid: arriva la contagiosissima variante indiana

 

Si tratta di una pericolosa "doppia mutazione", diversa da quelle già individuate in altri stati 

La nuova variante indiana del coronavirus: perchè preoccupa

Il ministero della Sanità indiano ha annunciato oggi che nel Paese è stata scoperta una nuova variante del coronavirus. Lo riporta il Guardian. Si tratta, ha precisato, di una «doppia mutazione», diversa da quelle già individuate in altri Paesi come quella britannica o quella sudafricana. Tuttavia, ha precisato il ministero in un comunicato, «le nuove varianti non sono state rilevate in numero sufficiente per stabilire una relazione diretta o spiegare il rapido aumento dei casi in alcuni Stati» dell’India. (ANSA).

A darne notizia oggi tutti i principali siti di notizie italiani e mondiali, come ilgazzettinodelsud e ilgazzettino .


Acquista cliccando sul nostro shop. Grande selezione di scarpe per tutta la famiglia! 


0 Commenti