Will Smith confessa "Mio padre mi picchiava"

L’attore ha raccontato sconvolgenti dettagli inediti sulla sua vita privata

Will Smith, 51 anni, aveva paura di avere figli, perché la sua infanzia è stata segnata da un clima di terrore in famiglia a causa del comportamento aggressivo del padre. Ecco le dichiarazioni di Will Smith durante il “Red Watch Talk” di Facebook”:

“Nella mia famiglia l’aggressione fisica era consentita. Ho riportato cicatrici esteriori, ma anche interiori. Ho anche visto che mio padre picchiava mia madre. Sono eventi che in qualche modo ti feriscono emotivamente”

L’attore racconta del rapporto con suo padre e rivela:

“Quando si arrabbiava, si trasformava nella persona più stupida che abbia mai incontrato. Nonostante tutto, oggi, non provo rancore nei suoi confronti. Mio padre non era convinto dell’importanza della scuola, nonostante tutto ci sono andato e ho imparato tantissimo perché è fondamentale che qualsiasi cosa uno faccia debba farla bene”.

L’attore ricorda di essere stato un bambino buono ma questo non ha placato l’aggressività del padre:

“Tutto sommato ho amato la mia famiglia, ma so che non sarei mai stato come mio padre, spesso in preda ad attacchi di ira. Io ero un bambino educato e gentile, nonostante questo sono stato schiaffeggiato e picchiato“.

Will Smith è scoppiato in lacrime ricordando l’emozione provata nel 1992, dopo la nascita del suo primo figlio, Willard Carroll “Trey” Smith III avuto durante la relazione con l’ex moglie. Ecco le parole dell’attore:

“Ero terrorizzato. Ho pianto così tanto. Pensavo: ‘Non posso farcela. Non sono la persona giusta’”. 

 

Jada Pinkett Smith ha concluso l’intervista con parole d’amore che hanno fatto commuovere il marito:

“Sei davvero un grande padre. Sei stato un ottimo partner. Non è stato facile per te essere papà, ma ne è valsa decisamente la pena”.

 

Will Smith ed il suo amore per il Salento

Will ama la nostra meravigliosa Italia ed è stato più volte immortalato anche nel Salento



Scarpe per bambini, scarpe sportive, scarpe sneakers, stivali pelle, LIUJO CONVERSE PYREX

BALDUCCI ZECCHINO D'ORO SILVIAN HEACH LELLI KELLY SIANOVIAROMA POSITANO PRIMIGI NERO GIARDINI SANTORO GORJUSS PUMA 

0 Commenti

Ostia dramma sfiorato: 3 ragazzini salvati in mare

E' polemica per il servizio di salvataggio

A Ostia, nonostante la stagione sia iniziata, i bagnini sono part-time e tre giovani rischiano di annegare. A fare chiarezza e polemica ci pensa stamane ilmessaggero. A salvarli, un passante che vedendo i ragazzi in difficoltà non ci ha pensato due volte e si è tuffato in acqua, riuscendo nelle operazioni di recupero. Tutto è successo l'altro pomeriggio intorno alle 14 all'altezza della spiaggia dei cani a Ostia Ponente. Un trentenne sta passeggiando sul lungomare Duca degli Abruzzi quando si accorge che un gruppo di sette ragazzini in acqua, è risucchiato dalla risacca e allontanato dalla riva. La cosiddetta Spiaggia dei Cani è notoriamente insidiosa: le onde che si infrangono contro la scogliera dell'avamporto creano pericolosi mulinelli e buche
Quando le mamme dei ragazzini si accorgono cosa sta succedendo, iniziano a urlare e a chiedere aiuto. Il 30enne non ci pensa due volte: ha praticato nuoto e, anche se non è marinaio di salvataggio, confida nei suoi mezzi. Non ha fatto i conti, però, con la maledetta corrente di quel punto di mare. Nuota e si avvicina a un gruppo di tre ragazzini tra gli 11 e i 12 anni che annaspano contro corrente restando sempre nello stesso punto. Insieme a un altro bagnante poi intervenuto, riesce a metterli tutti in salvo. 

QUI SOTTO IL VIDEO ESCLUSIVO DEL SALVATAGGIO (tratto da Youtube)

Fino al 30 giugno non è garantito il servizio di salvataggio sulle spiagge libere

«È una vergogna che il servizio di salvataggio fino al 30 giugno sia garantito soltanto nei fine settimana su spiagge libere accessibili a tutti e dove il rischio è perciò sempre presente. Ricordo che lo scorso anno il servizio era garantito ogni giorno dal 16 giugno. Questa amministrazione anziché fare meglio ha fatto addirittura un passo indietro sui servizi essenziali in modo irresponsabile, forse perché troppo presa da pedonalizzazioni varie. Stavolta è andata bene e bisogna ringraziare solo la prontezza dei presenti e gli uomini della guardia costiera», dichiara Andrea Bozzi, capogruppo di Sogno Comune in X Municipio. 

Piccoli Passi ricorda che bisogna sempre prestare attenzione nelle uscite al mare. La sicurezza viene prima di tutto, anche in giornate spensierate.



Scarpe per bambini, scarpe sportive, scarpe sneakers, stivali pelle, LIUJO CONVERSE PYREX

BALDUCCI ZECCHINO D'ORO SILVIAN HEACH LELLI KELLY SIANOVIAROMA POSITANO PRIMIGI NERO GIARDINI SANTORO GORJUSS PUMA 

0 Commenti

Coronavirus: presto i bambini di nuovo al parco...

Ultim'ora: Borrelli annuncia solo 880 nuovi contagiati in Italia

Il capo della Protezione Civile Borrelli, ha appena annunciato solo 880 nuovi casi di coronavirus in più rispetto a ieri 6 aprile 2020

Senza festeggiare troppo....con la curva dei contagi in rapida discesa, è lecito sognare per i nostri figli e per noi un lento ritorno alla normalità. 

Protezione civile sempre più impegnata, in prima linea, alla lotta contro il Coronavirus oltre che verso le calamità naturali e le gestione del post terremoto.

 

Coronavirus: non abbassare la guardia!

Se calano i nuovi contagi, rimane alto ancora il numeri dei morti con oltre 600 morti in più rispetto a ieri. 

RESTATE A CASA oggi più che mai.

 



Scarpe per bambini, scarpe sportive, scarpe sneakers, stivali pelle, LIUJO CONVERSE PYREX

BALDUCCI ZECCHINO D'ORO SILVIAN HEACH LELLI KELLY SIANOVIAROMA POSITANO PRIMIGI NERO GIARDINI SANTORO GORJUSS PUMA 

1 Commenti

Padre porta il figlio sotto casa a passeggiare: malmenati!

Il Viminale ha emanato nuove direttive che permettono ad un genitore di portare il figlio a passeggiare. Rigorosamente sotto casa.

Il coronavirus ha obbligato le famiglie italiane a rimanere a casa. Non più shopping, non più cene al ristorante. E neanche stare all'aria aperta. 

Ieri il Viminale, attraverso una nota riporta anche dal Corriere, permette ad un solo genitore di camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione.

Oggi è il 1 Aprile!

Ovviamente il titolo è ironico e ce lo permettiamo essendo oggi il 1 Aprile: ogni scherzo vale

Quali prospettive per chi passeggia?

Dall'ironia dell'articolo alle cose più serie. Bisogna stare a casa! Ora che la curva di contagiati tende a decrescere è fondamentale non mollare! 

Consapevoli che noi italiani siamo tanto disciplinati quanto, a volte, folli....visti i comportamenti delle scorse settimane...c'è da aspettarsi di nuovo fenomeni di assembramento lungo le nostre strade per portare i figli a passeggiare. 

I nostri bambini hanno bisogno di amici, di gioco, di spensieratezza....non di fare quattro passi sotto casa.

NON MOLLATE!

#RESTATEACASA



Scarpe per bambini, scarpe sportive, scarpe sneakers, stivali pelle, LIUJO CONVERSE PYREX

BALDUCCI ZECCHINO D'ORO SILVIAN HEACH LELLI KELLY SIANOVIAROMA POSITANO PRIMIGI NERO GIARDINI SANTORO GORJUSS PUMA 

0 Commenti